Il miglior quartiere in cui vivere a New York

torna al blog
Altre notizie dal blog:

La rinascita di Lower Manhattan

La rinascita di Lower Manhattan

Più di dodici anni dopo l’11 settembre la rinascita di Lower Manhattan è più che mai evidente.


leggi tutto
14 febbraio 2011, 9:46

Secondo una statistica stilata da Nate Silver e pubblicato sul New York Magazine, il quartiere migliore in cui vivere in a New York è Park Slope. La classifica è stata stilata sulla base di interviste condotte su una grossa fetta di popolazione e tenendo conto di parametri quali: servizi, costo degli appartamenti, spazi verdi, integrazione etnica e non ultima la sicurezza. In ordine di importanza ecco di seguito i 12 criteri seguiti:

Il miglior quartiere in cui vivere a New York

 

Costo delll'alloggio
Accessibilità-Distanza
Shopping
Sicurezza
Ristoranti
Scuole
Multiculturalità
Arte e cultura
qualità degli alloggi
Spazi verdi
Salute & Ambiente
Bar e vita notturna
Park Slope è situato a  Brooklyn e si estende tra Prospect Park west fino alla 4° Avenue. Considerato un quartiere per famiglie, conosciuto per le sue bellissime strade alberate e le case tipiche in mattoncini rossi,  nel 2007 è stato annoverato tra i dieci quartieri americani più belli. Il prezzo medio di un affitto per un bilocale (one bedroom) si aggira tra i 1800 e 2500 $ al mese mentre per l’acquisto della stessa tipologia ci vogliono tra i 400 e i 500 mila dollari; la differenza sostanziale dunque non sta nel prezzo degli affitti o delle vendite (più o meno in linea con gli altri quartieri di Lower Manhattan) bensì nella qualità di vita e nei servizi offerti. Secondo la classifica Nate Silver a ruota dietro Park Slope troviamo il Lower East Side tra Canal Street e Houston Street e tra l'East River e Bowery. Ma al 6° c'è ancora Brooklyn con il quartiere di Brooklyn Heights. Per un esempio sulla qualità abitativa potete consultare la scheda:
http://www.nyhome.it/it/estates/Appartamento%20a%20Prospect%20Park,%20Brooklyn/103.html


Chiara Angeloni